English | Italiano

Le Morandine - Acquista
Le Morandine
Dove

“Le Morandine” è un progetto dedicato a Giorgio Morandi e all’arte della natura morta.
Ideato e realizzato da Sonia Pedrazzini, nel 2013 è stato selezionato dal prestigioso catalogo ADI DESIGN INDEX.

Sonia Pedrazzini Design Atelier
Phone +39 0523 323373
studio@soniapedrazzini.it
design-atelier@soniapedrazzini.it


Ico Facebook Ico Instagram


MOSTRE SELEZIONATE:
2018 Onlife. Millennials at Home - Milano
2017 The Designer Studio - Paris
2016 W. Women in Italian Design - Milano
2014 Il design italiano oltre le crisi - Milano
2012 Italian Genius Now - Porto Alegre
2012 Fare Lume. Candele tra Arte e Design - Milano
2011 Degni di Nota. Design in Italy in critical times - Berlin

STAMPA SELEZIONATA:
Sindroms, Marie Claire Maison, Elle Decoration UK, AD Germany, Falstaff, Living, Schöner Wohnen, DDN design diffusion, Wumagazine, Madame, Io Donna, Home, Case&Stili, Casaviva, Inventario, D Casa laRepubblica, THE TIMES Luxx magazine, Bravacasa, Corriere della Sera, Corriere Design, Artribune, Interni, Case da Abitare.

Le Morandine

Le Morandine

 
Composizioni
Composizioni
Suggestioni

Composizioni

Composizioni

Composizioni

Composizioni

 
Sonia Pedrazzini - Design Home
Sonia Pedrazzini
Design Atelier


Sonia Pedrazzini
Design Atelier

Via Castello, 20
29121 Piacenza (IT)

Phone +39 0523 323373
Fax +39 0523 323373

studio@soniapedrazzini.it

Sonia Pedrazzini,
designer eclettica e versatile, cerca l'anima delle  cose e crea narrazioni in forma di oggetti. Crea prodotti per l’industria e per l’alta profumeria e allo stesso tempo sviluppa lavori più sperimentali e di ricerca.

Enter Site

Sonia Pedrazzini

         
Morandi tra le mani
Morandi tra le mani
di Marco Senaldi

Certamente, per tutti, Giorgio Morandi rappresenta qualcosa.

Non appena ne udiamo il nome, la mente corre alle celebri nature morte, così immote, così silenziose, sfiorate da quell’inimitabile luce opaca.

Per capire Morandi, una visita all’appartamento-studio di via Fondazza, a Bologna, è fondamentale. Solo lì, di fronte ai tavoli di supporto usati dall’artista, alle bottiglie che sono le protagoniste delle sue nature morte, si inizia a comprendere quale fosse l’incredibile progetto che lo ha tenuto attivo per una vita.

La superficie di questi tavoli, rivestiti da fogli di carta da spolvero, è infatti, completamente ricoperta di segni a matita, a penna, a lapis blu e rosso. Sono traiettorie, rotte, percorsi, itinerari, tragitti, strade, labirinti, lungo i quali l’artista ha spostato, con diuturno lavorio di sperimentazione, le sue bottiglie e i suoi oggetti, in un ininterrotto gioco di permutazioni, variando di composizione in composizione.

Questa osservazione contribuisce a rendere l’immagine di Morandi assai più vicina al nostro sentire. Morandi, senza dubbio, è forse l’ultimo dei grandi pittori italiani che guardano alla tradizione sentendo di farne parte; ma, cosa ancor più stupefacente, egli è anche un artista completamente contemporaneo, le cui opere implicano la procedura con cui sono state realizzate.

Questo è il vero Morandi a cui dobbiamo ritornare. E questo è esattamente il senso che sta al fondo del progetto Le Morandine che avete ora tra le mani - un’opera di design concettuale ideata e realizzata da Sonia Pedrazzini. Gioco, passatempo, dispositivo pedagogico, creazione artistica, componente d’arredo, design per la mente – chiamatelo come volete, poco importa.

Sotto forma di candele di cera, che trasfigurano le bottiglie di Morandi, avete a vostra disposizione la possibilità di “essere” proprio come l’artista davanti al suo mondo casalingo e insieme universale.
Potete lasciare queste forme in una collocazione casuale, oppure cercare la combinazione perfetta che sarà destinata a rimanere intatta per tutto il tempo che lo vorrete; oppure, ogni mattina, o ogni ora, potrete variare leggermente o radicalmente la composizione alla ricerca di un accostamento migliore, oppure semplicemente cambiarla per capriccio, o per improvvisa ispirazione.

Lasciate posare lo sguardo su queste forme, rigorosamente ispirate a quelle utilizzate dall’artista, fatevi permeare dalle loro tonalità, fedelmente tratte dai suoi dipinti; ecco, adesso tocca a voi, potete fare ciò che volete. Adesso l’artista, il regista, il coreografo, il compositore, l’astronomo di questo gioco di presenze siderali e insieme domestiche, siete proprio voi.

Qualunque cosa farete, e proprio nel farla, ormai avete “compreso” Morandi; e soprattutto, lui ha compreso voi.

 
Le Morandine - Logo

Le Morandine nascono come un lavoro concettuale, una ricerca che - attraverso gli strumenti del design – esamina la poetica e l’arte compositiva di Giorgio Morandi e riporta alla tridimensionalità gli oggetti che il maestro rappresentava nelle sue nature morte.

L’idea risale al 1999, quando fu proposta, senza successo, ad un’azienda di complementi. Alcuni anni dopo Sonia ha ripreso il progetto realizzando dapprima il pattern grafico e la collezione di candele e, a seguire, la serie dei vasi in ceramica.

Questo lavoro, è in continua evoluzione ed è una libera sperimentazione per esplorare - a partire da Morandi - l’arte della natura morta.

Le Morandine - I Vasi

Le Morandine - Le Candele

Le Morandine - Le candele

 
Il Pattern
Il Pattern
L'osservazione dei segni

The concept of the Le Morandine line has been developed from the observation of lines, circles and pencil sketches Morandi marked on his work table to determine the correct placement of objects, and thus, establish the perfect artistic composition.
To complete the project, a pattern was created that reproduces, in a stylized way and with contemporary graphics, a “map of Morandi”, with the circular signs being the positions of his bottles.

Foto cerchi Morandi

Those who own these candles and vases know that one can interact with them, arranging them on a level with the same freedom with which the Master moved his objects before capturing them on canvas.

Foto Pattern Morandi

Foto oggetti Morandi

         
Le Morandine - Gallery
Le Candele
Crea la tua natura morta

L’edizione limitata in 300 esemplari di scatole di candele è esaurita.Sono disponibili su richiesta poche altre composizioni e candele singole. Realizzate artigianalmente, le candele Le Morandine sono arricchite da una texture “a tela” eseguita manualmente, che le rende uniche donando la luce opaca tipica delle opere di Morandi.

Le Morandine - Le Candele

Le Morandine - Le Candele

Le Morandine - Le Candele

Le Morandine - Le Candele

Le Morandine - Le Candele

 
Il Packaging
I Vasi
Crea la tua natura morta

Una collezione di vasi in ceramica dipinta a mano, le cui forme richiamano le nature morte di Giorgio Morandi. Realizzati a mano da artigiani italiani su disegno di Sonia Pedrazzini, sono disponibili su ordinazione.

I colori possono essere scelti all’interno di un’ampia pallette di tinte selezionate.

Ogni vaso è marchiato da un monogramma che ne garantisce l’originalità. Alla maniera di Morandi, attraverso l’esperienza diretta, ognuno potrà comporre la sua natura morta ideale, collocando i vasi in combinazioni sempre diverse e cercando un personale equilibrio di forme e di colori.

Le Morandine - I Vasi

Le Morandine - I Vasi

 Le Morandine - I Vasi

"Per me non vi è nulla di astratto: per altro ritengo che non si via nulla di più surreale, e di più astratto del reale."

Giorgio Morandi

 
Giorgio Morandi
Giorgio Morandi
Un omaggio al Maestro

IIdeato nel 1998 e realizzato nel 2009, il progetto Le Morandine è un omaggio ad un grande maestro dell’arte italiana, Giorgio Morandi, artista che con particolare intensità ed eleganza seppe dare nuova luce agli umili oggetti della quotidianità: vasi, scatole, ciotole, tazze, brocche, bottiglie.

Quelle semplici “cose” con cui spesso il design si trova ad avere a che fare.

Giorgio Morandi - Lo Studio

Giorgio Morandi, (Bologna, 1890 – 1964) pittore e incisore, fu uno dei protagonisti dell’arte italiana del Novecento.

La sua pittura si può definire unica e universalmente riconosciuta; celeberrime le sue nature morte, così immote, così silenziose, sfiorate da quell’inimitabile luce opaca.

Riservato, dai tratti nobili, gentile sia nella vita privata che in quella professionale, Morandi ha sempre fatto discutere per la sua personalità enigmatica ma fortemente positiva.

Giorgio Morandi - Lo Studio

Dal 1910 al 1964 ha vissuto a Bologna, in Via Fondazza 36, con la madre e le tre sorelle e dove attualmente è situata la casa museo , luogo in cui è stato ricostruito l' atelier così come era ai tempi in cui viveva l'artista.

Si racconta che Morandi, durante gli ultimi giorni della sua vita, infermo nel letto, continuasse a disegnare nell'aria, con il dito, tracce e forme sospese.

Ancora oggi possiamo vedere - nella stanza che lo aveva visto lavorare tutta la vita - su un piano tutto segnato a matita - l’ultima composizione a cui si stava dedicando, tre semplici oggetti: una fiasca, una sfera, una scatola.